Sto diventando come Sgarbi!

Si, mi sento un marziano in un mondo, le assicurazioni, dove tutto è statico, basato sulle “non idee”. Lotto disperatamente perchè vorrei vedere intermediari proattivi, che sperimentano cose nuove, che non si fanno abbindolare da coloro che promettono vendite facili.

La dignità! Il rispetto che l’uomo, conscio del proprio valore sul piano morale, deve sentire nei confronti di sé stesso e tradurre in un comportamento e in un contegno adeguati, che fine ha fatto?

Auto, sconti, mancanza di tempo, troppe spese, troppa concorrenza, le compagnie non ci capiscono e non ci ascoltano, non si trovano più collaboratori validi…

Basta, vi prego, l’auto non fa per voi (per lo meno quella fine a se stessa), lo sconto è una offesa alla vostra professionalità, il tempo è uguale per tutti (risorsa sociale) ed è prevedibile, le spese aumentano perchè non siete capaci di creare gruppi di acquisto per materiale di consumo, consulenze fiscali e legali…perchè siete “prigionieri” delle mandanti, perchè usate troppa carta… Le compagnie fanno il loro mestiere, non debbono capirvi o ascoltarvi…i collaboratori validi ci sono eccome, ma vanno in quelle realtà organizzate dove sono previsti percorsi di carriera e dove imparano qualcosa.

Alibi, paura di fare, paura di sudare…Tutti ancora alla ricerca di un ANA che ci tuteli…accordi sulla proprietà della clientela, liquidazione, accordi integrativi…NON SIAMO DIPENDENTI SIAMO IMPRENDITORI. Dobbiamo quindi essere in grado di cambiare gli ISTITUTI verso un ruolo più in linea con i tempi. Le rendite di posizione ci fanno solo male!

Se siamo imprenditori agiamo da imprenditori…dobbiamo avere il coraggio di guidare noi, la clientela è la nostra e come fanno i broker all’estero, la proponiamo alle compagnie, non di fronte ad accordi di collaborazione, ma trattando di volta in volta sia gli aspetti tecnici che gli aspetti retributivi (provvigioni). Per fare questo però dobbiamo conosce molto bene la nostra realtà, gli indicatori di performance e gli indicatori economici dalla nostra realtà. Dobbiamo saper fare una pianificazione commercial, dobbiamo saper impostare una campagna di fidelizzazione della clientela…Per fare tutto questo dobbiamo avere qualcosa di straordinariamente innovativo da dire.

Ecco perchè temo di diventare come Sgarbi!

Scrivi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leonardo Alberti