Oggi però non voglio parlare, come mio solito, né di mercato, né di obiettivi aziendali da raggiungere…

E’ un passo della lettera che Andrea Sabia, AD di Tua assicurazioni ha scritto agli intermediari che collaborano con la “sua” compagnia. Sì perché Tua in realtà è “Sua”. E’ lui ad averla fatta grande in questi anni, non da solo certamente; è lui ad aver guidato l’azienda di Cattolica assicurazioni ai successi di questi ultimi anni.

Andrea Sabia, un agente prestato ad una compagnia, mi ricorda molto Fabrizio Rindi quando nel lontano 1979 lasciava la sua agenzia a Roma, per avventurarsi nel mondo della compagnie.

Ebbene, Sabia gestiva l’azienda applicando i principi più puri di tecniche di vendita e marketing. Saliva sul palco durante le giornate dei “Kick Off” arringando gli intermediari presenti a dare il massimo, a concorrere al successo dell’azienda.

Un uomo preparato, un uomo forte che divideva i suoi collaboratori, gli intermediari in persone su cui contare o persone non degne di Tua.

Per dirla alla napoletana, per lui Tua era la compagnia “anima e core”. Un manager intelligente, molto intuitivo con grosse capacità di trascinamento; un manager che, proprio per la sua provenienza sapeva bene cosa volesse dire essere intermediari.

…vorrei dirvi con franchezza che ho riflettuto a lungo su questa mia scelta, e sono giunto alla conclusione che “time is now”. È il tempo giusto per TUA, ma è anche il tempo giusto per me di affrontare nuove esperienze e nuovi progetti di vita professionale, che mi traguardino verso nuove mete da raggiungere, navigando in mare aperto nell’oceano di opportunità che il nostro mercato offrirà ai più intraprendenti, in questo tempo di svolta digitale.

Una lunga lettera piena di emozioni e di invito all’azione. Io, Andrea l’ho conosciuto poco e francamente non ho mai capito dove mi collocasse; la mia sensazione era che non mi amasse alla follia. Ciononostante la mia considerazione per lui era dettata dai numeri che esprimeva. Un manager nel nostro settore viene giudicato da quanto riesce a portare agli azionisti; tutto il resto sono chiacchiere!

…che dire, c’è sempre un momento nella vita nel quale, dopo un pezzo di strada insieme, e nel nostro caso possiamo dire, dopo una magnifica avventura, ci si deve separare. Ecco, per me è giunto il momento, ma proprio ora voglio che sappiate che resterete tutti scolpiti per sempre nella mia mente, e farò il tifo perché ognuno di voi realizzi nella propria vita professionale quanto di meglio merita per il suo impegno, e per la sua dedizione.

Non dimenticate che sono sempre stato e resto un vostro collega, e nessuno meglio di me sa quanto è difficile, soprattutto oggi, il mestiere di Agente o Broker di Assicurazioni, in un mercato dove i Clienti hanno maturato un comportamento d’acquisto assolutamente più consapevole, e proprio per questo sono mobili, infedeli e dove prospetticamente, come ha insegnato il caso di TUA, solo un approccio di “best advise” che giustifichi il canale relazionale ed il costo dell’intermediazione professionale, potrà dare risposte, da una parte alle aspettative dei consumatori, e dall’altra all’impegno e ai sacrifici di ogni singolo Intermediario.

Il Comandante lascia la nave, non alla schettino, ma dopo averla riportata trionfalmente in porto; adesso ci sarà il cambio del comando, una cerimonia fatta di alza bandiera e di lunghi fischi del codice della navigazione.

Era da tempo che si parlava di quando Andrea Sabia avrebbe lasciato l’azienda; si diceva che aveva in mente un grande progetto dove sperimentare da imprenditore quello che da dipendente non avrebbe potuto fare.

Ora come al solito comincia il valzer dei papabili candidati alla successione. Usciranno i soliti nomi di sempre anche perché in giro, i questo momento ci sono fior di professionisti con le capacità giuste per assumere l’incarico.

Non voglio fare nomi, ma ho in mente un paio di candidati ideali per la gestione di Tua assicurazioni.

A Sabia il mio personale “in bocca al lupo” e come ha scritto lui nelle conclusioni della sua mail agli intermediari:

Con stima, riconoscenza e, lasciatemi dire, ad maiora!

___________________________________________________________

CHI E’ ANDREA SABIA

Amministratore delegato – TUA ASSICURAZIONI

Andrea Sabìa nasce a Seregno il 28/8/1964. Frequenta il liceo classico e si laurea in Giurisprudenza. Frequenta un Master PFI in “General Management” presso ISTUD di Stresa.

Si iscrive, per esami, all’Albo Agenti Assicurazioni e all’Albo Unico dei Promotori Finanziari. Inizia l’attività nel mondo assicurativo nel 1982 come produttore assicurativo e consulente finanziario, e nell’aprile 1988 diventa Agente Generale dell’agenzia di Seregno della Società Cattolica di Assicurazione, attraverso la società mandataria Sabiagroup.

Nel marzo 2003 diventa azionista fondatore ed Amministratore Delegato di Tua Assicurazioni, compagnia danni controllata dal Gruppo Cattolica, avviata come “start up”.

Dal 1995 socio ed Amministratore Delegato di Portfolio, società immobiliare e di partecipazioni della famiglia.

Dal 1996 al 2003, cofondatore ed Amministratore del Gruppo Mit-4G Holding, prima catena italiana “telecom specialist” nella moderna distribuzione, poi ceduta attraverso un Fondo di Private Equity agli operatori Telecom Italia e Wind.

Ha svolto nel periodo compreso tra il 1993 e il 2003 attività di Project Leader con incarichi di consulenza pluriennali, tra gli altri, per Cattolica Assicurazioni, Tim, Vobis Microcomputer e Gruppo Buffetti. È stato formatore e docente per il settore finance/insurance, information technology, retail e franchising, relatore a convegni su temi di specifica competenza manageriale ed imprenditoriale, in ambito nazionale e comunitario.

 

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.