Lo SNA di Firenze organizza un convegno sul ruolo futuro dell’agente

Evviva! Qualcuno comincia a dire quello che io e tanti altri stiamo dicendo da parecchio tempo: “NESSUN ALGORITMO SOSTITUIRA’ L’AGENTE”.

Ma c’è di più: “Jean-François Mossino, presidente del Ga Sai e presidente della commissione agenti del Bipar, sottolinea che affinché l’agente possa continuare a essere centrale e importante in un sistema distributivo multicanale e multiaccessodeve poter accedere e utilizzare, ad esempio, anche i dati provenienti dai dispositivi telematici.

Il vice presidente di Progetica, Sergio Sorgi, sostiene che “per interpretare la contemporaneità occorre riempire di significato la parola consulenza.

Sorgi ha sottolineato il fatto che fiducia nel consulente significa un volume di affari di cinque volte superiore a quello dei consulenti senza fiducia.

Ma basta tutto ciò? L’Agente del futuro, quello con la “A” maiuscola deve necessariamente imparare a farsi interprete della contemporaneità, e investire sulle proprie capacità professionali (Formazione ancora una volta) senza però tralasciare la relazione e di empatia con il cliente: due elementi, questi ultimi, che nessun algoritmo potrà mai sostituire.

Empatia e relazione…dovunque ci giriamo sono i due elementi portanti dell’agente del futuro.

Il mio pensiero a riguardo è sempre questo:  un buon agente è colui che riesce a relazionarsi bene con i clienti.Ma non solo, deve avere o sviluppare empatia, capacità di ascolto, deve essere preparato, attento ai segnali del suo interlocutore, conoscere bene il processo della comunicazione, il processo di acquisto e il processo decisionale del cliente.

Se ci pensate bene è quello che è stato detto al convegno con un unica aggiunta (vero Giuseppe Gulino?) la proprietà delle informazioni! Questa è una battaglia che non capisco come mai i sindacati agenti non portano avanti!

Quindi cari amici agenti, ancora una conferma a quello che continuo a dire e a scrivere.

Scrivi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.