La psicologia del rischio e la spinta gentile!

Basta pronunciare queste due parole: psicologia del rischio e spinta gentile per associarle a Patty Chada (Maria Prosperina Chada) un fenomeno del mondo formativo con competenze di straordinario livello, con cui ho avuto l’onore di condividere parecchie aule.

Dinamica, intelligente e sicuramente affascinante, Patty riesce ad ipnotizzare coloro che partecipano alle sue aule…”Il punto Caramello”…”Io del rischio me ne infischio”…La consulenza senza la vendita è un puro atto di perversione“.

Sorrido quando lei si muove con disinvoltura in aula dando spunti incredibili ai partecipanti, stravolgendo quello che è stato fino ad oggi il modo di confrontarsi con il cliente. Chi non ha partecipato ad un suo corso dovrebbe farlo al più presto, chi c’è stato non vede l’ora di tornare a sentirla. Tutto magicamente gestito da questa donna che ha fatto del nostro mondo la sua residenza.

Ma chi è Patty?

Per quanto riguarda il mio percorso professionale posso definirlo“fortunato”. Ho ottenuto la mia laurea in Psicologia Economica in Olanda, che come tale non esiste ancora in Italia, guidata dai fondatori di questa disciplina a livello europeo. L’impostazione ed rigore accademico hanno agevolato il modo di vedere ed analizzare i comportamenti dei reali decisori, che trovavo sul campo, svolgendo in Italia, a metà degli anni 90, il ruolo di promotore finanziario. Davanti alle perplessità e difficoltà nelle gestione del cliente mi sono domandata se tutte le teorie e i metodi che avevo studiato ed insegnato all’università non potevano essere implementati. Sono diventata per primo osservatrice, verificando sul campo in modo esperimentale ed esperienziale i bias che condizionano le nostre (non) scelte. Mi sono particolarmente focalizzata sulla Psicologia del Rischio, scoprendo che speso gli strumenti di misurazione del rischio falliscono nel loro intento perché influenzati da modelli prettamente “economici”. Finalmente ho trovato nell’ambito della formazione e della consulenza la sintesi di questo percorso di vita e quindi la possibilità di condividere le mie conoscenze ed esperienze in particolare con i professionisti dei risparmi/investimenti.

Insomma sono riuscita a realizzare il sogno che avevo già ai miei tempi universitari: creare un ponte fra teoria e pratica, considerando che la teoria non è altro che la “sintesi” di ciò che riscontriamo, nel mio caso, nei comportamenti dei decisori economici e finanziari.(da PF professione Finanza)

Guardate Patty in aula ed ascoltatela in una intervista…comprenderete perchè la ritengo straordinaria!

 

Scrivi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leonardo Alberti