Il presidente dell’Ente Bilaterale Ebisep alle aziende-agenzie ed ai loro dipendenti

Riportiamo l’ultima domanda dell’intervista di SNACHANNEL (a cura di Mario Alberti) di Elena Dragoni sull’argomento “collaboratori di agenzia – “A regime l’attività dell’Ebisep“)

Che messaggio vorrebbe lanciare il presidente dell’Ente Bilaterale Ebisep alle aziende-agenzie ed ai loro dipendenti?
C’è una consapevolezza condivisa tra le rappresentanze firmatarie del CCNL SNA-Confsal 2014 ed è quella del grande valore rappresentato dalle risorse che operano presso le agenzie: lavoratori che meritano una tutela e un rispetto che si concretizzano in un contratto di lavoro come quello sottoscritto da SNA, CPMI, Fesica/Confsal e Confsal/Fisals, concepito nell’interesse reciproco di lavoratori e datori di lavoro anche con riguardo alle necessità di questi ultimi di garantire la sostenibilità delle proprie imprese. L’invito che mi sento di rivolgere a tutti i soggetti interessati è di guardare con fiducia a questo innovativo contratto ed alle opportunità che esso offre. Credo sia importante, inoltre, tenere in considerazione che anche grazie al CCNL SNA 2014 il settore ha potuto mantenere i livelli occupazionali sostanzialmente stabili e che l’innovativo impianto normativo permette una gestione un po’ più dinamica, più flessibile, dell’orario di lavoro e delle mansioni, con guadagni possibili in termini di efficienza agenziale, che si possono ripercuotere positivamente su tutti i lavoratori agenziali.

Ebbene il passo di Elena che ci da sicuramente uno spunto di riflessione è quello relativo alle risorse di agenzia:

“…del grande valore rappresentato dalle risorse che operano presso le agenzie: lavoratori che meritano una tutela e un rispetto…”

Tralasciando gli aspetti contrattuali oggetto e di competenza degli organismi sindacali, quello che ci preme sottolineare è il tasto estremamente importante, toccato da Elena DRAGONI, che sottolinea implicitamente, quanto il successo delle agenzie dipenda in gran parte da chi collabora con l’agente.

Non dobbiamo quindi sottovalutare percorsi di carriera per il personale di agenzia, sistemi di incentivazione legati alla produzione (nel rispetto ovviamente di quanto le vigenti normative dicono a proposito) e FORMAZIONE!

  • Formazione come strumento di motivazione;
  • Formazione quale elemento di team-building;
  • Formazione quale crescita personale dei nostri collaboratori;
  • Formazione quale opportunità di carriera nell’ambito della realtà agenziale.

Troppo spesso noi operatori del settore siamo poco attenti alle nostre risorse, elementi che fanno la differenza nella competizione di un mercato oggi piuttosto complesso.

In tal senso si muove l’opera dell’Ebisep. Personalmente ritengo che se quanto promesso verrà rispettato i benefici derivanti saranno fruibili da tutti; agenti, dipendenti di agenzia, collaboratori.

 

Una intervista di Parco della Vittoria TV ad Elena Dragoni

Scrivi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.