GDPR: Regolamento generale sulla protezione dei dati una innovazione importante

Il Regolamento generale sulla protezione dei dati è l’innovazione più significativa apportata negli ultimi anni in materia di protezione dei dati personali, non solo a livello dell’ Unione Europea ma a livello globale. Qualsiasi organizzazione che gestisca le informazioni personali dei residenti nell’UE, a partire dal 25 maggio 2018, dovrà adattarsi alla nuova normativa in materia di trattamento dei dati, personali, sicurezza delle informazioni, processi di conformità e relazioni contrattuali.

Le organizzazioni hanno meno di 18 mesi per conformarsi al nuovo regolamento. Ignorare il nuovo regolamento o commettere errori nella sua applicazione può avere conseguenze costose: infatti, alcune violazioni del regolamento sono punibili con sanzioni pecuniarie fino al 4% del fatturato totale annuo dell’azienda o fino ad un massimo di 20 milioni di euro e danneggiare cosi la reputazione aziendale.

A tutti gli operatori del settore è passato totalmente, o quasi inosservato. Abbiamo pertanto contattato Lorenza Rossi, Partner di Risk Solver per cominciare a capire qualcosa su quali sono i rischi a cui, tutti noi, andremo incontro nel prossimo futuro.

Trasmettiamo quindi una prima parte dell’intervista che Lorenza ci ha rilasciato informandovi che chiunque volesse approfondire la materia potrà contattarla direttamente via email cliccando qui mettendo nell’oggetto: GDPR – AssiTv.

Scrivi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *