Emozioni nel mondo della formazione

© Patty Chada

Due giorni molto intensi…sono distrutto, ma molto felice. Grazie Mauro, Riccardo, Mattia, Michela, Giada, Cristina, Rebecca, Chiara 1 e Chiara 2, Emanuela…mi avete premesso di passare due giornate stupende piene di spunti di riflessione e soprattutto divertenti.

La Psicologia del Rischio, mondo AXA.

Una grande compagnia che ha capito quanto la formazione sia importante, la visita inaspettata di amici quali Roberto, Tiziana e Silvia…Adoro fare queste aule che ti danno veramente il senso di come il nostro mondo stia cambiando.

Cambiamento, valutazione delle alternative, Richard Thaler…tutto scorreva magicamente in un aula dove la voglia di cambiamento veniva indossata con intensa capacità relazionale da parte dei convenuti a questo laboratorio che ha dell’incredibile. Il miracolo di Patty Chada nell’aver portato nel nostro mondo i concetti del premio Nobel. Manca un seguito manca il metodo Condor nella sua applicazione pratica…concetti di contabilità mentale che atterrano in un mondo, quello degli strumenti assicurativi, ancora vergine dal punto di vista dell’uso del concetto che in psicologia l’ordine dei fattori modifica il risultato.

Energia allo stato puro nella logica vincente dell’innovazione nella relazione. Tutto grazie alla intuizione geniale di una argentina che passa dal “punto caramello” alla logica del “io del rischio me ne infischio“. I tre moschettieri della Psicologia del rischio, Patty, Piero ed io, in aule contemporanee per creare un esercito di innovatori.

Già soffro del “mal d’Aula”…

Scrivi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leonardo Alberti