Ecco cosa fare per rinnovare la patente B

L’articolo 7 del Dl 9/2/2012 ha sancito che la patente di guida B scade dopo 10 anni dalla data di rilascio (salvo eccezioni dettate dall’età dei conducenti), in coincidenza con il giorno del compleanno del possessore.

Il rinnovo della patente B è un’operazione che va effettuata a intervalli di tempo stabiliti per legge:

  • ogni 10 anni fino ai 50 anni di età;
  • ogni 5 anni per età compresa tra 50 e 70 anni;
  • ogni 3 anni per età compresa tra 70 e 80 anni;
  • ogni 2 anni oltre gli 80 anni.

Documenti necessari:

  1. due foto formato tessera ed effettuare i versamenti obbligatori sui c/c 9001 e 4028.
  2. visita medica da sostenere presso la Motorizzazione o l’ASL locale (previa prenotazione), portando i documenti necessari: un documento d’identità valido, la patente in scadenza, il codice fiscale, le foto tessera e le ricevute dei versamenti.

Una volta superata la visita medica, è lo stesso ufficio a preoccuparsi di trasmettere telematicamente le foto, la firma e i risultati dell’analisi medica, dopodiché la nuova patente verrà recapitata all’indirizzo fornito dopo circa una settimana.

Nell’attesa, verrà fornito un foglio provvisorio, valido 60 giorni, per poter circolare.

COSTI:

versamenti obbligatori :

  1. 10,20 euro sul c/c 9001;
  2. 16,00 euro sul c/c 4028,
  3. dei diritti sanitari tra i 20 e i 50 euro a seconda della struttura sanitaria
  4. 6,86 euro per il ritiro della posta assicurata con la patente nuova.
  5. Chi si rivolge a strutture come l’ACI, le scuole guida o le agenzie di pratiche auto, dovrà ovviamente aggiungere il costo di tali servizi.

Scrivi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.