Comunicato stampa Gruppo Assimoco

Il Gruppo Assimoco archivia il 2016 con una raccolta totale in crescita, a quota 790 milioni, e nomina Martin Beste nuovo Amministratore Delegato

 

 

 

Segrate (Milano), 5 maggio 2017.  Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Assimoco, da quasi 40 anni Gruppo assicurativo del Movimento Cooperativo Italiano, riunito a Segrate, il 27 aprile, ha approvato i risultati di bilancio 2016.

Al 31 dicembre 2016, il Gruppo Assimoco ha conseguito una raccolta totale, premi emessi danni e vita, pari a 790 milioni di euro (erano 740 milioni il 31 dicembre del 2015). Le attività finanziarie gestite al 31 dicembre 2016 ammontano a 3,36 miliardi di euro (erano pari a 2,97 miliardi a fine 2015). L’utile del ramo danni al 31 dicembre 2016 è pari a 21,43 milioni di euro (in crescita rispetto agli 11,66 milioni di euro del dicembre 2015). L’utile del ramo vita relativo al 31 dicembre 2016 è pari a 6,60 milioni di euro (sostanzialmente stabile rispetto ai 6,95 milioni euro del 2015).

“Sono assolutamente soddisfatto dell’andamento di Assimoco e Assimoco Vita e dell’operato di tutti i team del Gruppo”, ha sottolineato Ruggero Frecchiami, Direttore Generale del Gruppo Assimoco. “Questi risultati sono il frutto del lavoro di squadra che caratterizza la nostra azienda e sono ancora più rilevanti tenuto conto del contesto di mercato sempre più competitivo in cui operiamo”, ha aggiunto Frecchiami.

Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Assimoco ha inoltre deliberato la nomina del nuovo Amministratore Delegato: il dottor Martin Beste.

Nato a Wiesbaden, in Germania, nel 1965, laureato in Gestione aziendale all’Università di Mannheim e in Scienze Socio Economiche all’Università di Vienna, il nuovo Amministratore Delegato ha maturato una esperienza ventennale lavorando presso primari Gruppi del settore Assicurativo. Dal 2010 ricopre il ruolo di Direttore Generale e Rappresentante Generale della filiale austriaca di R+V Allgemeine Versicherung AG (azionista di riferimento del Gruppo Assimoco) e prende il posto di Ernst Strackhaar, Amministratore Delegato delle Società Assimoco, Assimoco Vita e Finassimoco, che lascia l’incarico per raggiunti limiti di età.

“A nome di tutte le Compagnie dò il benvenuto al dottor Beste, la cui competenza ed esperienza sarà preziosa per guidare il Gruppo Assimoco verso una ulteriore crescita. Colgo l’occasione per ringraziare di cuore il dottor Strackhaar per l’eccellente lavoro svolto in questi anni e per l’ottimismo con cui ha saputo positivamente indirizzare e contagiare tutti i collaboratori”, ha affermato Ruggero Frecchiami.

Contatti

Assimoco

Centro Direzionale Milano Oltre

Palazzo Giotto

via Cassanese, 224

20090 Segrate (Milano)

Telefono + 39 (02) 02.26962.503 – 577

 

Ufficio Stampa

Isabella Naef

E-mail: ufficio.stam[email protected]

Tel: +39 335 8177252

 

 

Gruppo Assimoco

Il Gruppo Assimoco, la cui prima compagnia è stata fondata nel 1978, è costituito da un patrimonio di storia e valori in costante movimento, quelli del Movimento Cooperativo Italiano. L’offerta di Assimoco è in grado di soddisfare i fabbisogni assicurativi delle persone e delle imprese attraverso una gamma caratterizzata da un’ampia copertura di rischi. Ivass con lettera del 29 febbraio 2016 ha comunicato l’iscrizione del Gruppo Assimoco, con Finassimoco capogruppo, all’Albo dei Gruppi assicurativi assegnandogli il numero d’ordine 051.

Gli azionisti del Gruppo Assimoco sono: Gruppo R+V (secondo gruppo assicurativo in Germania e compagnia di bandiera del Mondo Cooperativo tedesco), Federazione e Casse Rurali Raiffeisen, Fondosviluppo, nonché altre Federazioni Regionali, Banche ed Agenzie appartenenti al movimento cooperativo.

 

I numeri del Gruppo Assimoco

Partner intermediari al 31 dicembre 2016: 307 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali; 12 Agenzie di Riferimento Territoriale (ART); 101 Agenzie tradizionali e di Cooperazione e Banca Popolare Etica. Al 31 dicembre 2016, il Gruppo Assimoco ha conseguito una raccolta totale, premi emessi danni e vita, pari a 790 milioni di euro. Le attività finanziarie gestite al 31 dicembre 2016 ammontano a 3,36 miliardi di euro. L’utile del ramo danni al 31 dicembre 2016 è pari a 21,43 milioni di euro. L’utile del ramo vita relativo al 31 dicembre 2016 è pari a 6,60 milioni di euro.

 

Scrivi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *