COME AVVIENE L’ISPEZIONE DELL’IVASS

L’ispezione approfondita dell’IVASS  ha una durata di 15 giorni viene comunicata il giorno prima dell’inizio dai due ispettori dell’IVASS che visitano l’Agenzia/Banca per comunicare l’inizio dell’ispezione e presentare una lettera che indica il materiale che viene richiesto all’intermediario.

L’ispezione viene svolta da due ispettori del’IVASSche richiedono di avere una stanza o una postazione nei locali dell’Agenzia da utilizzare durante l’ispezione.

L’attività ispettiva di fatto comporta sia la verifica del rispetto della normativa di legge sull’intermediazione, sulla privacy e sull’ antiriciclaggio da parte dell’intermediario, ma anche la contemporanea verifica delle compagnie per le quali l’intermediario ha un mandato di distribuzione. Questo significa che nel momento in cui dall’analisi dell’attività svolta dall’intermediario viene accertata un’irregolarità nel comportamento di una delle compagnie intermediate(es. mancato rispetto dell’impegno preso dalla compagnia nella presentazione di un preventivo), gli ispettori inviano immediatamente la comunicazione sull’accertamento della violazione della normativa alla compagnia di riferimento. Le ispezioni dell’IVASS agli intermediari hanno quindi una duplice valenza di analisi dell’attività svolta dall’intermediario e di analisi delle infrazioni rilevate dalle compagnie con cui l’intermediario opera.

Gli ispettori dell’IVASS, quando entrano in contatto con l’intermediario per l’ispezione, hanno già a disposizione un dossier da loro prodotto sull’organizzazione e sull’evoluzione storica della società del’intermediarioche comprende tutta la documentazione da loro reperita sia dai dati dell’IVASS che da quanto hanno recuperato dalla Camera di Commercio e da altri enti.

E’ importante ricordare che durante l’ispezione, nel caso in cui siano riscontrate violazioni alle norme di legge, viene raddoppiato il numero delle componenti oggetto della verifica(es. se viene riscontrata un’anomalia nell’informativa contrattuale nelle 5 polizze analizzate vengono analizzate altre 10 Polizze)

L’ispezione dell’IVASS comporta le seguenti verifiche:

­ Descrizione verifica Dati verificati
•   Esame dei conti correnti bancari 2   Esame della movimentazione sul conto corrente e della presenza degli affidamenti  

 

1   Modalità di incasso 2   Vengono prese in esame circa 15 operazioni di incasso. Per dimostrare la corretta intestazione dell’assegno e la presenza della clausola di non trasferibilità è molto utile conservare la copia degli assegni e la stampa degli assegni versati (da chiedere allo sportello al momento del versamento). •   N. operazione contabile

•   Foglio cassa del

•   Contraente

•   Polizza

•   Ramo

•   Importo del Titolo

•   Incasso con

•   Importo incassato

•   Data di incasso

•   Data versamento su c/c separato

1   Adeguatezza ed informativa precontrattuale 2   Vengono prese in esame circa 5 Polizze. •   Foglio cassa del

•   Contraente

•   Polizza N.

•   Ramo

•   Data di effetto

•   Modello 7A

•   Modello 7B

•   Questionario adeguatezza

•   Questionario adeguatezza compilato

1   Antiriciclaggio 2   Vengono prese in esame circa 10 operazioni attinenti polizza dei rami Vita, di cui 5 relative ad incassi di quietanze e 5 a nuove emissioni. Per tali registrazioni viene chiesta l’esibizione dei relativi fascicoli di polizza, della modulistica antiriciclaggio e della documentazione attestante il mezzo di pagamento del premio. •   N. operazione

•   Foglio cassa del

•   Contraente

•   Polizza N.

•   Titolo

•   Importo Premio

•   Modalita incasso

•   Importa pagato

•   Tipologia di polizza

•   Adeguata verifica si/no in data

•   Modello 7A

•   Modello 7B

•   Questionario adeguatezza

•   Questionario adeguatezza compilato

 

Scrivi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.