Attenzione a quello che si scrive sul web a volte si rischia la querela

TRUFFA, un torto subito che spesso si ritorce su di noi!

Nel mio girovagare sul web alla ricerca di qualcosa di interessante sul mondo delle assicurazioni mi sono imbattuto in un post curioso.

Agenzia truffa

Buona sera a tutti i colleghi che operano nel settore tlc ed energia.

STATE ATTENTI ad un certo …….. di ……….

E UN TRUFFATORE di prima categoria, vi consegna contratti falsi di clienti che nn hanno MAI richiesto nulla o nuove linee o contratti di energia con telefoni fuffa al quale rispondono loro x la conferma.

Naturalmente in privato ho gia avvisato alcuni dei principali brand nazionali, ma volevo informare anche voi per evitare che vi truffa..

Noi siamo portati spesso, se vittime di una truffa o di una ingiustizia e sopratutto mossi da forte rabbia, a sfogarci sui social facendo nomi e cognomi. Il problema è che spesso questo nostro modo di fare potrebbe portare ad una reazione “giudiziaria” che alla fine ci riporta ad essere cornuti e mazziati. Infatti al post di cui sopra un lettore risponde dicendo:

ragazzi attenti alle denunce per diffamazione… non avventuratevi in queste cose! meglio una denuncia all’autorità competente soprattutto se si è in possesso di elementi di prova a supporto.
capisco l’incazzo e la voglia di fare pulizia ma si corre il rischio di essere cornuti e mazziati…

Eppure quando si subisce un torto il nostro essere ci porta a reagire in maniera non razionale spingendoci a mettere in atto azioni che alla fine si ritorcono solo ed esclusivamente su di noi.

Nel settore assicurativo le truffe sono all’ordine del giorno sia nei confronti dei clienti finali, ignari del fatto, per esempio di aver comprato una polizza falsa o di aver versato dei premi per una polizza vita inesistente, sia nei confronti degli intermediari e delle compagnie di assicurazione.

Il mio consiglio è quindi quello di non sottovalutare mai quelle che sono le nostre prime sensazioni, di rivolgerci solo a professionisti stimati e riconosciuti, di verificare bene la clientela che entra spontaneamente nelle nostre agenzie a volte troppo attenta e preparata su elementi che dovrebbero farci scattare il dubbio.

Scrivi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.