La giungla dell’RCAuto

Il presidente Demozzi affronta l’annoso problema dei comparatori in una intervista rilasciata a SNACHANNEL.

Purtroppo i nostri clienti non sono consapevoli del fatto che andando sui comparatori (FACILE.IT, SEGUGIO.IT ecc) viene loro presentata una comparazione sì delle tariffe, ma ovviamente delle più convenienti rispetto agli accordi che il comparatore, “Broker iscritto al RUI in sez. B” ha in essere con le compagnie assicurative online.

Quindi in realtà, il cliente non riceve la tariffa più conveniente di mercato, bensì, quella più conveniente in base agli accordi del comparatore a cui si rivolge.

Ora, personalmente, sebbene sostenga da sempre che chi si rivolge ai comparatori o alle compagnie online non può essere un buon cliente per le agenzie tradizionali, penso che la confusione che regna nei confronti del consumatore possa solo contribuire a rendere il nostro mercato ancora più nebuloso creando una pessima immagine anche di chi, in questo caso gli intermediari tradizionali, investe del proprio per essere riconosciuto come un professionista del mercato.

Scrivi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.